>

Fascicolo 1, Marzo 2021


La patria, Aztlàn
(...)
Una ferita aperta lunga 1.950 miglia / che divide un pueblo, una cultura,
scorre lungo il mio corpo, / pianta pali di recinzione nella mia carne,
mi lacera mi lacera /  me raja me raja
Questa è la mia casa / questa sottile linea di / filo spinato.
Ma la pelle della terra non ha cuciture. / Il mare non può essere chiuso in un recinto,
el mar non si ferma ai confini. / Per mostrare all'uomo bianco cosa pensava della sua 
arroganza / Yemaya ha rovesciato con un soffio la rete metallica.
(...)
(Gloria Anzaldùa, Terre di confine. La frontera, Bari, Palomar Edizioni, 2000)

Editoriale

«When day comes, we ask ourselves where can we find light in this never-ending shade?
The loss we carry, a sea we must wade.
We’ve braved the belly of the beast.
We’ve learned that quiet isn’t always peace,
and the norms and notions of what “just” isn’t always justice».

 
Le parole di Amanda Gorman – la perdita, il mare, le norme, la giustizia, la pace – toccano alcuni dei temi che rappresentano l’oggetto delle riflessioni che, da sempre, animano la Rivista e che, dopo un tempo sospeso, è importante ricordare, per ricominciare.
Il primo numero di questo nuovo anno si apre in una stagione ancora fortemente condizionata dalle conseguenze di un’emergenza sanitaria che ha costretto tutto il mondo a cambiare le proprie abitudini, a ridisegnare la tavola delle priorità ripensando a quelle che, secondo la passata “normalità”, venivano considerate indispensabili.

Rassegna di giurisprudenza europea: Corte europea dei diritti umani

Art. 3: Divieto di tortura e trattamenti inumani e degradanti

Nel caso M.A. c. Belgio (Corte EDU, sentenza del 27.10.2020) la Corte EDU è chiamata a esaminare la violazione dell’art. 3 CEDU lamentata da un cittadino sudanese che era stato allontanato nel suo Paese nonostante il denunciato rischio di venire esposto a trattamenti inumani e degradanti.

Corte di giustizia dell'Unione europea

Principio di non discriminazione sulla base della nazionalità e libera circolazione dei cittadini europei: estradizione di cittadino europeo verso Stato terzo di cui è ugualmente cittadino

Il caso BY (C-398/19, sentenza del 17 dicembre 2020) ha ad oggetto l’applicazione del divieto di discriminazione sulla base della nazionalità e del diritto di libera circolazione dei cittadini dell’Unione a fronte di una richiesta di estradizione formulata da uno Stato terzo.

Rassegna di giurisprudenza italiana: Allontanamento e trattenimento

In questo numero viene presa in rassegna la giurisprudenza relativa al terzo quadrimestre del 2020. Come di consueto, la rassegna è suddivisa in due parti: una relativa alle tematiche connesse alle espulsioni amministrative, e l’altra attinente alla fase esecutiva delle stesse.

Asilo e protezione internazionale

LO STATUS DI RIFUGIATO

Appartenenza ad un particolare gruppo sociale
Il Tribunale di Bologna, con decreto del 16.12.2020 , ha riconosciuto lo status di rifugiato ad una donna, proveniente dall’Edo State (Nigeria), vittima di tratta ai fini di sfruttamento sessuale. Particolarmente interessante quanto osservato dai giudici bolognesi in merito alla valutazione di credibilità.

Cittadinanza e apolidia

Nell’ultimo quadrimestre dell’anno trascorso (settembre-dicembre 2020) risalta una pronuncia della Corte di cassazione sulla revoca della cittadinanza acquistata per matrimonio, a seguito della pronuncia di nullità relativa a quest’ultimo, così come una sentenza del Tar sul ritiro del decreto presidenziale di concessione della cittadinanza per naturalizzazione, a causa di una condanna del funzionario competente per la falsificazione della relativa indagine istruttoria.

Famiglia e minori

FAMIGLIA

Minore affidato al fratello con atto notarile privato e possibilità di consentire al minore l’ingresso in Italia e il ricongiungimento con l'affidatario
Con la sentenza del 11.11.2020, n. 25310, la Suprema Corte si è trovata ad esaminare la questione della possibilità di autorizzare il ricongiungimento di un minore al fratello residente in Italia,

Non discriminazione

Nel corso del terzo quadrimestre del 2020 le pronunce in tema di discriminazione hanno riguardato in prevalenza la gestione dei rapporti dei cittadini extraUE con gli enti locali. Si segnala in particolare l’ordinanza del Tribunale di Bergamo (su cui infra) che ha dichiarato la discriminazione per ragioni di fede religiosa posta in essere dalla Regione Lombardia nei confronti della Associazione Musulmani di Bergamo.

Osservatorio europeo

Atti di indirizzo

Patto europeo sulla migrazione e l’asilo. Il 23 settembre la Commissione ha reso pubblico il nuovo Patto europeo sulla migrazione e l’asilo. Si tratta di un pacchetto di riforma, che modifica ed integra gli atti che compongono attualmente il sistema comune europeo di asilo, introducendo nuovi meccanismi.

Osservatorio italiano

Rassegna delle leggi, dei regolamenti e dei decreti statali
 
Il decreto-legge 130/2020 che modifica le norme legislative sulla condizione dello straniero, sull’asilo e sulla cittadinanza: flessibilizzazione dei permessi di soggiorno, nuovi divieti di respingimento e di espulsione, nuovo permesso di soggiorno per protezione speciale, anche per il rischio di lesione del diritto al rispetto della vita privata e familiare (analisi dei profili giuridici), nuovo sistema di accoglienza e integrazione
Il decreto-legge 21.10.2020, n. 130, convertito con modificazioni dalla legge 18.12.2020, n. 173 (pubblicata in G.U. 19.12.2020, n. 314) ha previsto, tra le altre, numerose e significative modifiche alle norme fondamentali italiane sulla condizione giuridica dello straniero e sul diritto di asilo.

Recensioni e materiali di ricerca

RECENSIONE A:

Scuola di Barbiana,   Lettera a una professoressa , edizione in lingua araba a cura di Dimitris Argiropoulos, Parma, Athenaeum, 2020

di Giuseppe Faso

 

Segnalazioni bibliografiche

Accorinti M., Accesso al sistema di welfare e ruolo degli operatori: quali cambiamenti nel sistema di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati, in Sociol. ric. Soc., 2020, n. 122,

Aime M., Lampedusa: diventare confine, in Mondi migranti, 2020, n. 1.

Allieri G., L’anticipazione della tutela antidiscriminatoria nell’accesso all’occupazione, in Corr. giur., 2020, n. 11.

Cerca nel sito

Rubrica di Questione Giustizia & Diritto, Immigrazione e Cittadinanza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2021 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze