>

Archivio saggi e commenti

L’affaire Shalabayeva, ovvero l’espulsione come paravento ad una extraordinary rendition. Profili penali. Nota a Tribunale di Perugia, sent. 14 ottobre 2020, dep. 8 gennaio 2021, Pres. Narducci, est. Narducci, Avella, Albani

di Laura Ricci e Antonio Vallini

 

Abstract: Il contributo ripercorre sinteticamente i principali profili penali della sentenza con la quale il Tribunale di Perugia ha condannato, in primo grado, i pubblici ufficiali coinvolti nel sequestro e nella consegna alle autorità kazake di Alma Shalabayeva e Alua Ablyazov, moglie e figlia del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov, avvenuti nel maggio del 2013. Inoltre, si propone un inquadramento penalistico dei fatti differente rispetto a quello adottato; si suggerisce, infatti, una prospettiva interpretativa tesa a rispecchiare più efficacemente la gravità degli episodi di extraordinary rendition attraverso la valorizzazione, in particolare, delle potenzialità della fattispecie plurisoggettiva eventuale e del delitto di tortura.


Abstract: The paper summarizes the main criminal profiles of the sentence with which the Court of Perugia has condemned, in first instance, public officials involved in the kidnapping and delivery to the Kazakh authorities of Alma Shalabayeva and Alua Ablyazov, wife and daughter of Kazakh dissident Mukhtar Ablyazov, occurred in May 2013. In addition, it proposes a different criminal law framework of the facts compared to the one adopted, suggesting an interpretative perspective aimed at reflecting more effectively the seriousness of the episodes of extraordinary rendition through the enhancement, in particular, of the potential of the joint criminal enterprise and of the crime of torture.

Cerca nel sito

Rubrica di Questione Giustizia & Diritto, Immigrazione e Cittadinanza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2021 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze