>

Fascicolo n.2/2021

Esperienze di consulenza antropologica nel giudizio di protezione internazionale. L’antropologo antropologo

di Giorgia Decarli

 

Abstract: L’articolo intende offrire alcuni esempi del modo in cui l’antropologia può assistere l’avvocatura nel giudizio di protezione internazionale e vuole enfatizzare l’importanza di un lavoro d’equipe nel quale avvocata/o e antropologa/o, su un piano di reciproco rispetto e consapevolezza dei propri limiti, cooperano in vista di una tutela giurisdizionale effettiva.

Abstract: The paper aims at offering some examples of the way how the anthropologist can assist the experts of the legal professions in proceedings dealing with international protection. It also emphasizes the importance of working in a team where lawyer and anthropologist, in mutual respect and awareness of their own limits, cooperate in view of an effective judicial protection.

Cerca nel sito

Rubrica di Questione Giustizia & Diritto, Immigrazione e Cittadinanza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2021 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze