>

Archivio saggi e commenti

La politica europea della migrazione nel periodo 2017-2019: sviluppi e perplessità

di Marco Borraccetti

 
Abstract: Il mandato 2014-2019 della Commissione europea è stato caratterizzato anche dalla cosiddetta crisi dei rifugiati, meglio definibile come una crisi sulla gestione europea della migrazione a causa di limiti di natura politica e/o riconducibili ai rapporti tra gli Stati membri. A fronte di tale situazione, la reazione delle Istituzioni e degli Stati membri è risultata più focalizzata sui controlli di polizia e di frontiera che su di un’efficace organizzazione che andasse incontro tanto alle reali necessità delle persone coinvolte che a quelle degli Stati maggiormente coinvolti.
In tale contesto la Commissione europea ha recentemente pubblicato comunicazioni e proposte su quelle che dovrebbero essere le misure idonee a rendere più gestibile tali situazioni in futuro, oltre che a diminuire la pressione verso lo Spazio Schengen, agendo su quattro assi quali: solidarietà tra Stati; legalità negli accessi; aumento dei rimpatri; sviluppo di una dimensione esterna. Ad essi va aggiunta la proposta di modifica relativa alle regole e procedure che riguardano il ripristino dei controlli di frontiera all’interno dell’area Schengen. Scopo dell’articolo è analizzare posizioni e proposte espresse dalla Commissione e valutarne l’eventuale novità e, con riferimento alla proposta di modifica del Codice frontiere Schengen, l’impatto sul funzionamento dello Spazio Schengen.
 
Abstract: The so-called refugee crisis characterised the Commission mandate 2014-2019. It was, and it still is, more a crisis on the European management of migration, due to the lack of solidarity between the Member States. The Institutions and the Member States faced this crisis more on implementing police and border controls than developing an efficient management of the situation focused on human beings and on the interests of the concerned Member States, as for example the ones on the front line.
The Commission issued recently communications and proposals on how to develop and implement new measures to better manage similar future situation and to guarantee a better management of the Schengen Area. The action would be developed on four axes: solidarity between the Member States; legal routes to the EU; strengthen of the return policy; better development of the external dimension. Furthermore, the Commission issued a new proposal on new rules and procedure about border controls in the Schengen Area. The article aims to analyse those Commission proposals and positions and to evaluate their elements of novelty and impact on the Schengen area.

Cerca nel sito

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2018 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze