>

Archivio saggi e commenti

Riflessioni a margine della «nuova» procedura di accertamento dell’età del minore straniero non accompagnato ai sensi dell’art. 5 della l. 47/2017

di Ester di Napoli

 

Abstract: L’accertamento dell’età del minore straniero non accompagnato costituisce il presupposto essenziale per l’applicazione delle misure volte alla protezione della persona minore di età in quanto tale. La l. 7 aprile 2017, n. 47 recante disposizioni in tema di misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati (c.d. «legge Zampa»), in vigore dal 6 maggio 2017, costituisce il primo intervento legislativo, in Italia e in Europa, che disciplina (ora modificando norme già esistenti e codificando principi già acquisiti dal nostro ordinamento, ora formulando nuove regole) tutte le misure protettive riferite ai minori stranieri non accompagnati. La nuova legge contiene una procedura uniforme di accertamento dell’età dei minori che giungono in Italia senza adulti di riferimento, da svolgersi solo in caso di «fondati dubbi» sull’età dichiarata (art. 5). Tale procedimento non si prospetta di semplice applicazione, in considerazione, da un lato, del panorama normativo frammentario in cui viene a collocarsi e che si prefigge di ordinare e, dall’altro, a causa dell’assenza di omogeneità delle prassi sino ad oggi sviluppatesi per l’accertamento dell’età nelle diverse realtà territoriali. Questo lavoro si propone di illustrare le novità apportate dalla l. n. 47/2017 in materia di accertamento dell’età dei minori stranieri non accompagnati, di evidenziarne alcune criticità e proporre possibili soluzioni di coordinamento.

Abstract: The age assessment of the unaccompanied minor is an essential condition for the application of measures aimed at protecting the child as such. Law n. 47 of 7 April 2017, laying down provisions on protective measures for unaccompanied minors (so-called «legge Zampa»), in force as from 6 May 2017, is the first regulatory intervention, in Italy and in Europe, dealing with all aspects of unaccompanied minors’ protection (by modifying existing rules, codifying principles already acquired by our legal system, and introducing new rules). This new law contains a uniform age assessment procedure for minors arriving in Italy without adults of reference, that can be carried out only if «serious doubts» arise around the declared age (Article 5). Such procedure might be difficult to enforce in practice as, on the one hand, it lies in a fragmented regulatory landscape and, on the other, the practices developed so far in the territorial realities lack of uniformity. This paper aims at illustrating the innovations of Law n. 47/2017 on age assessment of unaccompanied minors, highlighting some weaknesses and proposing possible co-ordination solutions.

Cerca nel sito

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2018 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze