>

Archivio saggi e commenti

La figura del tutore volontario dei minori stranieri non accompagnati nel contesto delle iniziative dell’Unione europea e della nuova normativa italiana

di Alessia Di Pascale e Chiara Cuttitta

 

Abstract: La l. 47/2017 ha introdotto importanti novità in materia di tutela dei minori stranieri non accompagnati. Tra queste, certamente di rilevo è l’istituzione della figura de tutore volontario. In base all’articolo 11 della l. 47/2017 infatti, per ogni minore straniero non accompagnato presente sul territorio nazionale dovrebbe essere nominato un tutore selezionato e adeguatamente formato, al fine di rappresentare e assistere il minore in tutte le scelte che lo riguardano, vigilando sul corretto adempimento delle procedure, nel rispetto del suo superiore interesse. La rilevanza e la delicatezza delle funzioni attribuitegli fanno del tutore volontario un elemento di importanza centrale nell’attuazione del sistema di tutela dei minori stranieri non accompagnati. Il presente contributo si propone di tratteggiare i caratteri della figura del tutore volontario, anche alla luce degli orientamenti espressi a livello internazionale e del quadro europeo, nonché le criticità emerse nella prima fase di applicazione della nuova normativa.

Abstract: Law no. 47/2017 introduced important innovations regarding the protection of unaccompanied foreign minors. Among these, certainly of relief is the institution of volunteer guardianship. According to article 11 of the law no. 47/2017, in fact, for each unaccompanied foreign minor present on the national territory a selected and adequately trained guardian should be appointed, in order to represent and assist the minors in all the choices concerning them, overseeing the correct fulfillment of the procedures, in compliance of their superior interest. The relevance and delicacy of the functions attributed to them make the voluntary guardian an element of central importance in the implementation of the system of protection of unaccompanied minors. This contribution aims to outline the characteristics of voluntary guardians, also in light of the guidelines expressed at the international level and the EU framework, as well as the criticalities that emerged in the first phase of application of the new legislation

Cerca nel sito

Rubrica di Questione Giustizia & Diritto, Immigrazione e Cittadinanza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Con il contributo di

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2019 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze