>

Archivio saggi e commenti

La sentenza del Tribunal Supremo spagnolo sulla mancata attuazione della ricollocazione: lezioni dalla Spagna?

di David Moya e Andrea Romano

 

Abstract: Stop Mare Mortum, una ONG che promuove l’apertura di vie legali e sicure per i rifugiati che arrivano in Europa, ha chiesto al Tribunal Supremo spagnolo di dichiarare che il Governo non aveva rispettato le due decisioni del Consiglio del 2015 che istituiscono un meccanismo europeo di ricollocazione di emergenza volto a distribuire alcuni richiedenti asilo arrivati in Grecia e in Italia durante la cosiddetta crisi migratoria. Il Tribunal Supremo – la più alta autorità del sistema giudiziario spagnolo, le cui decisioni non possono essere impugnate – ha deciso che il Governo non aveva rispettato gli obblighi a cui la Spagna era vincolata. Dopo aver delineato il contesto del giudizio, l’articolo affronterà, tra l’altro, la questione della legittimazione processuale della ONG e l’esecuzione degli obblighi imposti dalla sentenza. Da ultimo, si intende soffermare l’attenzione sulla rilevanza del ricorso di Stop Mare Mortum in altri paesi dell’UE, chiedendosi se simili azioni potrebbero essere intraprese al fine di sollecitare i Governi a rispettare i loro obblighi di solidarietà.

Abstract: Stop Mare Mortum, an NGO advocating for legal and safe pathways for refugees to arrive to Europe, asked the Spanish Supreme Court to declare that the Spanish Government had failed to respect the two 2015 Council Decisions establishing an EU Emergency Relocation Mechanism aimed at distributing some of the asylum seekers arrived in Greece and Italy during the so-called “refugee crisis”. The Supreme Court, the highest authority in the Spanish judicial system, whose decisions cannot be appealed, held that the Government failed to respect the obligations Spain was bound to. After having sketched the context and background of the judgment, the article will elaborate on the legitimacy of the NGO to file its plaintiff and on the Government’s implementation of the obligations that follow the judgment. Ultimately, it will discussed the relevance of the Stop Mare Mortum’s plaintiff in other EU countries, wondering ourselves whether similar actions could be filled in order to urge Governments to comply with their solidarity obligations.

Cerca nel sito

Rubrica di Questione Giustizia & Diritto, Immigrazione e Cittadinanza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Please wait

Sito realizzato con il contributo della Fondazione "Carlo Maria Verardi"

© 2017-2018 Diritto, Immigrazione e Cittadinanza. Tutti i diritti riservati. ISSN 1972-4799
via delle Pandette 35, 50127 Firenze